Breaking News

23 Aug, 21:36 Disponibile la nuova App dell’Ascoli: scaricala per restare in contatto col mondo bianconero

Oggi pomeriggio il Presidente Giuliano Tosti ha presentato in conferenza stampa due volti nuovi dell'Ascoli Calcio, il centrocampista Mario Piccinocchi e il portiere Nicola Leali:

 

"Mario è già arrivato da un po', ci tenevo a presentarlo personalmente perché è un professionista serissimo, dedito al suo lavoro, è un play molto importante che gioca la palla di prima.  Leali è arrivato l'ultimo giorno di mercato, ma il suo nome circolava da un mese, è stato bravo Tesoro a portare avanti in modo riservato la trattativa, ha detto che è uno dei due portieri più forti della B, l'altro è Lanni, quindi ora abbiamo i due portieri più forti".

 

A seguire hanno preso la parola i due protagonisti:

 

"Sono carico e determinato, avevo voglia di tornare in Italia dopo l'esperienza di quattro anni nel Lugano" - ha dichiarato Mario Piccinocchi - "Il mio ruolo naturale è il play, ma posso ricoprire tutte le posizioni di centrocampo. La concorrenza è motivo di stimolo, sono certo che prima o poi l'occasione arriverà, il mio compito sarà quello di farmi trovare pronto".

 

Queste le prime parole di Nicola Leali:

 

"Sono arrivato ieri e mi sto ambientando, ho incontrato l'Ascoli da avversario ed è sempre stata una squadra difficile da affrontare con una piazza calda. Il Perugia ha fatto le sue scelte, le ho accettate e sono contento d'essere qui, voglio migliorare me stesso. Conosco Ivan Lanni da avversario, so che è qui da tanti anni, penso che la competizione possa aiutare entrambi, ci farà crescere".

 

L'ultima parola è stata del Presidente, che ha risposto ai giornalisti che chiedevano se l'obiettivo fosse la Serie A:

"Parlare di A è un impegno grandissimo che crea tante aspettative, nel percorso qualche intoppo potrà esserci, ci sono club più forti di noi, non carichiamo i ragazzi di troppe responsabilità, facciamoli giocare col sorriso. Comunque non ci nascondiamo, la squadra di quest'anno è molto più forte di quella dell'anno scorso. Dei DS in Serie B credo che Tesoro sia stato il più bravo in assoluto, ha scelto bene gli uomini oltre che i calciatori".