Breaking News

23 Aug, 21:36 Disponibile la nuova App dell’Ascoli: scaricala per restare in contatto col mondo bianconero

Mister Zanetti: "Sì, oggi è la seconda sconfitta consecutiva, ma ho visto qualcosina meglio di Cremona contro un avversario che si è presentato con cinque difensori. Oggi facciamo un bel bagno di umiltà, io per primo, ci dispiace molto per i tifosi che non meritavano questa sconfitta, stasera c'era una cornice bellissima, lo spettacolo offerto non è stato sufficiente, quindi testa bassa e pedalare. In questi momenti non è giusto ragionare sulle prestazioni dei singoli, ho avuto la sensazione che tutti individualmente volessere risolvere la partita, non si è ragionato di squadra e lavoreremo anche su questo".

Raffele Pucino: "Ci tenevamo a vincere per trascorrere quindici giorni da capolista, dobbiamo imparare a restare concentrati fino alla fine e che le partite, se non riesci a vincerle, puoi pareggiarle. Il primo tiro in porta del Pescara c'è stato al 42', peccato davvero".

Michele Troiano: "Nelle prime giornate gli avversari ci affrontavano in modo più sbarazzino, nelle ultime due gare invece abbiamo incontrato squadre più chiuse dietro, il Pescara è venuto al Del Duca con un assetto difensivo, ma resta il fatto che abbia vinto, un risultato positivo ci avrebbe fatto lavorare più serenamente nelle prossime due settimane. Un bagno d'umiltà non ha mai fatto male a nessuno. Siamo dispiaciuti perché c'era una bellissima cornice di pubblico, un'atmosfera incredibile, siamo delusi e amareggiati per non aver regalato una gioia ai nostri tifosi".

Le conferenze stampa integrali dei protagonisti di Ascoli-Pescara sono visibili sulla pagina Facebook Ascoli Calcio 1898 FC SpA.